The Sign, lo spazio creativo di Maison&loisir


The Sign, lo spazio creativo di Maison&loisir

La ricerca nel design cresce senza confini ma necessita di radici. Prodotti e forme d’uso nascono dalla trasformazione dell’esistente, perciò alla creatività serve un terreno dove germogliare. Il segno, dunque, ovvero la lettura della realtà e la sua re-interpretazione, è la spinta iniziale. Con questa visione, a Maison&loisir, il Salone dell’Abitare di Aosta, si sperimentano idee di design in uno spazio evocativo, rinominato The Sign.


Sono artisti e artigiani provenienti da esperienze molteplici: fotografi, grafici, architetti, musicisti, falegnami, tappezzieri. Li unisce l’occasione di evadere da prigioni mentali, e incontrare il pubblico in una zona di transito liberata dalle regole. L’esperimento si è già tradotto in idee tangibili, come mobili, divani, sedie, lampade, tendaggi e tessuti d’arredo, con premi dalla critica e riconoscimenti dal mercato. L’obiettivo comunque, è innanzitutto aprire la mente ed emozionarsi.


Quest’anno - il terzo consecutivo - saranno una decina, ma la rigidità, nei numeri e nei nomi, non è una prerogativa del progetto. Si presentano come The Sign, il gruppo creativo di Maison&loisir. Qualche anticipazione, però, esiste. La natura è protagonista nel design d’avanguardia. Piante, muschi e fiori entrano dentro le case, creando una simbiosi che assomiglia a una riappacificazione. Le forme sono tondeggianti, il verde predomina, si utilizzano materiali locali, come pietre e legni dai nostri boschi, oppure il fieno dei campi.


Tutto questo a The Sign, a Maison&loisir, da mercoledì 29 aprile a domenica 3 maggio, all’Autoporto di Aosta con ingresso libero. www.maisonloisir.it

#2015 #blog