Biciclette elettriche, a ognuno la sua

Quelli che prima erano considerati dei pezzi da museo, da qualche anno, per molti, sono diventati degli insostituibili compagni di viaggio che aiutano a muoversi nel traffico, velocemente, agilmente e, soprattutto, a costo zero.

Stiamo parlando delle biciclette elettriche (che animeranno la terza edizione di Maison&loisir). Certo, i modelli sono ormai tanti e orientarsi diventa difficile. Ma per aiutarvi vi proponiamo una sintesi dell’articolo apparso su Altroconsumo, che potrete leggere integralmente sul sito della rivista dei consumatori.

 

Come funzionano:

Pedalare è sempre comunque necessario (altrimenti si tratterebbe di un ciclomotore): il motore a batteria aiuta semplicemente lo sforzo, specialmente in salita.

La velocità raggiungibile è di circa 25 km/h, più o meno come una bici normale, ma grazie al motore si raggiunge con una fatica minore. Più la velocità aumenta e meno il motore aiuta, fino a cessare del tutto quando si raggiunge la velocità massima.

La batteria si ricarica solo attraverso la rete elettrica per un tempo che varia molto a seconda dei modelli (in quelli testati si va dalle 4 alle 8 ore).

L’assistenza alla pedalata è attivata da un sensore di movimento o sforzo: il primo aziona il motore dopo alcune pedalate del ciclista, il secondo appena si comincia a pedalare.

 

Sceglierla e usarla: i nostri consigli

Prima dell'acquisto, segui alcuni semplici accorgimenti che ti permetteranno di fare la scelta giusta.

Non comprare mai una bici senza provarla: i supporti alla pedalata, infatti, variano a seconda di diverse variabili, come la posizione del motore. Se possibile “testala” anche su percorsi in salita.

Considera attentamente i percorsi che fai abitualmente: in salita l’assistenza alla pedalata deve essere maggiore.

La durata della batteria determina l’autonomia della bici, ma anche il suo prezzo: se pensi di non dover fare giri troppo lunghi può essere anche inutile spendere di più.

Ricorda che le bici con sensore di sforzo costano di più rispetto a quelle con sensore di movimento, ma assicurano una maggiore fluidità al supporto e aiutano al momento della partenza.

I modelli da uomo, con barra orizzontale, possono rendere necessaria una certa agilità per montare in sella: prima di decidere l’acquisto, prova parecchie volte a salire e scendere.

Please reload

NEWS DAL SALONE

Ufficializzata la data di Maison&loisir 2020: dal 29 aprile al 3 maggio

Il Blog di M&L

Maison&loisir cresce ancora, superati i 37mila visitatori

Il Blog di M&L

Il wedding a Maison&loisir

Il Blog di M&L

logo projexpo - expo solutions x bianca.
  • Bianco Google+ Icona
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon
  • White YouTube Icon

Contatti

Organizzazione

Seguici:

Main Partner

Projexpo Srl

Via Lavoratori VittimeCol du Mont, 50 

11100 Aosta - Italia

+39 0165 263426

+39 0171 722415

info@maisonloisir.it

P.IVA 01160060073

Privacy Policy

Logo COPRO (nuovo).png